EMERGENZA COVID-19
L’Istituto Palazzolo c’è…

Work in progress!!! Il sito ufficiale dell’Istituto sta cambiando faccia…Stiamo lavorando a una nuova forma e a ricchi e interessanti contenuti che vi faranno scoprire e conoscere nel dettaglio le nostre case di accoglienza, i nostri servizi, i nostri progetti…un viaggio all’interno della storia presente e futura dell’Istituto Palazzolo…alla scoperta del carisma palazzoliano ancora vivo dopo 150 anni dalla sua nascita…

La grave emergenza Covid-19 ha chiesto di fermarci, non di rimanere immobili, ma di provare a rispondere, con professionalità e umiltà, ai bisogni delle persone e della comunità. Dedichiamo, così, questa pagina del sito per tenervi aggiornati sulle iniziative che l’Istituto Palazzolo mette in campo per rispondere a questa dolorosa situazione.

Il beato Luigi Palazzolo diceva “io cerco e raccolgo il rifiuto di tutti gli altri, perché dove altri provvede lo fa assai meglio di me, ma dove altri non può giungere cerco di fare qualcosa io così come posso…”. Con lo stesso spirito, mettiamo in campo le nostre migliori energie e competenze mantenendo un atteggiamento di calda prossimità e umiltà.

DALLA CASA DI CATANZARO

L’educazione è cosa del cuore…

Dalla scuola dell’infanzia Beato Luigi Palazzolo di Catanzaro arriva un messaggio di partenza carico di molta voglia di fare, un bel pò di creatività e tanta professionalità.

Per scoprirne di più, guarda il video…

DALLA CASA DI ROSA’

UN’ORGANIZZAZIONE CHE SI PRENDE CURA DI SE’ PER AVERE CURA DEGLI  ALTRI

Vi invitiamo LUNEDI’ 20 LUGLIO alle ore 20.30 a seguire dalla pagina FACEBOOK ISTITUTO PALAZZOLO ROSA’, il confronto sul tema “Un’organizzazione che si prende cura di se’ per avere cura degli altri”.

Dialogo tra Letizia Espanoli, Marinella Dalle Vedove e Rosalba Di Franco…

…perché è fondamentale avere a cuore chi ha a cuore gli altri…

DALLA DIREZIONE

IN ARRIVO L’IGIENIZZANTE CHE FA BENE AL CUORE…

Gli amici della Indian Community Sewa Society Italy, grazie alla generosità di tante persone, hanno donato all’Istituto Palazzolo 25 lt di igienizzante da utilizzare nelle nostre case.

Grazie alla comunità indiana per aver pensato a noi e a tante realtà sul territorio bergamasco che hanno vissuto momenti di profonda sofferenza.

DALLA CASA DI CURA

FINE COVID…UN PEZZO DI STORIA SI CONCLUDE…

In tanti momenti hanno pensato di non farcela, di non avere più le energie necessarie a reagire ma non hanno mai perso la speranza di credere che un giorno questa esperienza avrebbe preso una forma diversa….

E così in questi giorni è stato dimesso l’ultimo paziente covid ricoverato in casa di cura.

Grazie ai pazienti che si sono affidati alle nostre cure, grazie ai familiari per l’atto di fiducia riposto nei nostri confronti ma soprattutto grazie a tutto il personale che ha lottato in questa impresa difficile…molto difficile…

DALLA CASA DI ROSA’

PER UN’ORGANIZZAZIONE CHE CURA

Vi invitiamo SABATO 20 GIUGNO alle ore 10.30 a seguire dalla pagina FACEBOOK ISTITUTO PALAZZOLO ROSA’, la presentazione del libro “Per un’organizzazione della cura” di Letizia Espanoli.

Dialogo tra Letizia Espanoli, Giorgina Saccaro e Rosalba Di Franco…

Non perdete questa importante occasione di conoscere idee e azioni secondo il Sente-Mente modello.

 

DALLA COMUNITA’ DI KANKAO in MALAWI

Mascherine per i bisogni scoperti

I poliziotti hanno il rischioso compito di vigilare e di far rispettare le normative di isolamento emanate dal governo. Le Poverelle della comunità di Kankao in Malawi hanno provveduto a realizzare delle mascherine per garantire protezione alla polizia che ne era totalmente sprovvista.

22 MAGGIO

PALAFEST 2020

Grandi emozioni per il Palafest 2020 virtuale trasmesso in diretta da casa madre.
58 case collegate da tutto il mondo!
Grazie di essere stati con noi. Siamo una grande famiglia, sparsa per il mondo!

Clicca qui per vedere la registrazione del  WebParty

Clicca qui per vedere la registrazione della S.Messa

DAL REPARTO COVID DI TORRE BOLDONE

Che gioia dopo tanta fatica…

Che gioia e che soddisfazione dopo tanta fatica…grazie a tutti…ma proprio a tutti…
Ecco la storia di Maria, paziente accolta e guarita nel reparto Covid  RSA di Torre Boldone…
A tutti gli operatori, che ora più che mai si dedicano con professionalità e dedizione:
grazie a medici e infermieri, asa/oss e  amministrativi,
grazie agli operatori di lavanderia che permettono di avere biancheria pulita ogni giorno,
grazie ai manutentori che riparano ciò che si rompe;
grazie a chi, in questo periodo difficile, fa i salti mortali per organizzare e coordinare il lavoro di tutti,
grazie alle educatrici e alle fisioterapiste che reinventano attività che possano ridare serenità ai ns ospiti,
e grazie anche a te Maria per il tuo sorriso e il tuo coraggio…

Leggi l’articolo dell’Eco di Bergamo

DALLA RSA di TORRE BOLDONE

 

Dal diario dell’infermiera Elena…

Pandemia di Covid-19, infermiera, casa di riposo. Bastano questi tre concetti per far intuire i giorni drammatici che ho attraversato e non hanno ancora abbandonato del tutto la mia storia. La fortuna è aver trovato validi e meravigliosi alleati che sono stati un aiuto profondo e speciale, un autentico spiraglio di paradiso nell’inferno. Uno di questi compagni di viaggio è stato il libro “La Peste” di Albert Camus: ecco come sono riuscita a ritrovare la “mia pandemia” tra le sue pagine  e rielaborare il mio vissuto partendo dalle parole di questo grande scrittore…

Clicca qui per leggere: La Peste di Albert Camus – Pandemia Covid-19 di Elena

DALLA COMUNITA’ DI BRESCIA

Filastrocca per il Beato

Caro Palazzolo, i ragazzi della comunità “Sorgente” di Brescia ti dedicano questa filastrocca tutta per te…

Nato nel piccolo paesello,
hai reso il mondo un po’ più bello,
per la felicità di tanti bambini
che divertivi con i burattini.

Hai regalato casa, cibo e amore
senza dimenticarti di metterci il cuore.
Hai dato tanto di ciò che mancava,
con suor Teresa che ti aiutava.

Continua a leggere

STORIE DI GENEROSITA’…

Suore e laici si
re-inventano durante il Covid-19

L’intervista a 8 Suore, Maria, Elisabetta, Chiara, Rosalba, Simona, Patrizia, Giovanna, Marie, che hanno lasciato la casa in cui operavano per mettersi al servizio delle strutture di Bergamo fortemente colpite dall’emergenza coronavirus.

Il racconto emozionante degli operatori della RSA di Torre Boldone dopo il primo travolgente ed indimenticabile incontro con Covid-19.

GENEROSITA’ è la parola che accomuna questi racconti.

Per le religiose, la generosità è donare la vita al servizio degli altri…per le Suore delle Poverelle è avere cuore largo per fare il bene…

Per i laici che operano nelle nostre case, essere generosi nella professione è sapersi re-inventare mettendo al centro le persone di cui ci si occupa.

CARTA E PENNA…

Storie dal personale sanitario nell’incontro con Covid-19

I nostri medici e infermieri non vogliono essere chiamati eroi ma preferiamo definirli “persone dal cuore largo” a cui questo maledetto Covid ha chiesto un compito straordinario: prendersi cura del corpo ma soprattutto del cuore e dell’anima di chi è sofferente. Sono diventati madri, padri, figli, parenti, amici di ogni paziente colmando quel terribile e profondo senso di solitudine di ogni persona malata…sono riferimento e garanzia medica e affettiva per ogni donna e uomo entrati in ospedale…

Travolti da una dolorosa e impegnativa quotidianità, abbiamo chiesto loro lo sforzo di fermarsi, di prendere carta e penna e lasciare traccia scritta di una piccola parte delle tante emozioni provocate dall’incontro con le persone…

Eccone alcune testimonianze…Grazie di cuore per il dono di queste storie che emozionano…

DALL’RSA DI TORRE BOLDONE

COMPAGNO DI VIAGGIO DOLCE E SILENZIOSO

“La casa accoglie quegli ammalati poveri che giacciono nelle proprie case o perché intrasportabili all’ospedale o perché cronici o per altra seria causa e mancano del necessario servizio”. (LP Epist. Pg 1169)

Mi fermo davanti ad una porta consapevole che quando la aprirò non troverò più i volti noti delle/degli ospiti accolti in RSA, ma incontrerò volti nuovi, volti tristi e pieni di paura, volti spaventati o pieni di speranza.

Clicca qui per leggere tutta la lettera

DALLA CASA DI CURA PALAZZOLO

DAL DIARIO DEL REPARTO DI MEDICINA…

Quando è iniziata l’epidemia da COVID-19, ma soprattutto quando il numero dei malati ha cominciato ad avere una impennata vorticosa, il nostro reparto di Medicina della Casa di Cura

“B. Palazzolo” di Bergamo ha aperto le porte e il cuore rendendosi disponibile ad accogliere un numero sempre maggiore di persone contagiate con bisogno di assistenza medica e di ossigenoterapia.

Clicca qui per leggere tutta la lettera

DALLA CASA DI CURA PALAZZOLO

RIFLESSIONI DOPO UN TURNO IN REPARTO

Penso che ora come non mai l’insegnamento del nostro fondatore Beato Luigi Palazzolo risuona nelle nostre menti e nei nostri cuori. Questa emergenza ci ha messo a dura prova non solo fisicamente ma ancor di più emotivamente. Il progetto istituito dalla nostra Casa di Cura “Con Cuore Largo” credo calzi a pennello come un vestito o meglio come la nostra stessa pelle su di ognuno di noi. Ci definiscono eroi ma non credo sia la parola corretta, o meglio a noi non ci appartiene.

Clicca qui per leggere tutta la lettera

Fedeli al nostro mandato…

”Io cerco e raccolgo il rifiuto degli altri, perché dove altri non provvede lo fa assai meglio di quello che io potrei fare; ma dove altri non giunge, cerco di fare qualcosa io, così come posso” L.Palazzolo