10/12/2010: Firma del Decreto di fusione delle Province italiane

10 dicembre 2010: molti motivi per dire un unico GRAZIE!

Nella raccolta chiesetta sita all’interno della Casa del Fondatore e dedicata alla Madonna di Loreto, si è celebrato oggi un evento importante: la firma del Decreto di fusione delle tre Province italiane delle Suore delle Poverelle.

L’evento è stato ben incastonato nel contesto della ricorrenza del giorno natale del Beato Luigi Maria Palazzolo e nel ricordo dei primi cinque anni di vita della comunità “Il mantello” con alla fine il “tocco” di un particolare omaggio a Maria, in riconoscente ricordo del compianto Vescovo Mons Roberto Amadei.

La celebrazione eucaristica, presieduta da Mons Leone Lussana, parroco di Torre Boldone e concelebrata da don Piero Garavelli, ha visto la partecipazione della Madre generale con il suo Consiglio, di sr Ritafranca Vezzoli e di sr Angelisa Dal Bosco, rispettivamente superiore provinciali di Bergamo e Vicenza e di sr Linadele Canclini, vicaria provinciale di Roma, oltre che di molte suore delle comunità vicine, di alcuni volontari e collaboratori e delle ospiti de “Il Mantello”.

All’omelia Mons Leone ha sottolineato il valore di profezia e di annuncio di gesti come questi, vissuti dentro una storia attenta ai problemi del quotidiano e, nello stesso tempo aperta al cambiamento e fiduciosa nel futuro.

Prima della conclusione dell’Eucarestia, la Madre generale Md Bakita Sartore ha letto e commentato il Decreto, sottolineando in particolare il percorso di partecipazione e di comunione che fa da sfondo e da contenuto a tale evento, primo momento formale e canonico del percorso di unificazione delle tre Province italiane.

Invocando l’intercessione e la protezione del B. Luigi Palazzolo, che in questo luogo tante volte ha celebrato l’Eucarestia, ha posto la firma al Decreto. Dopo di lei sr Marina Ghilardi, come segretaria generale, le Superiore provinciali e le Consigliere generali. Come segno che anche questi percorsi sono vissuti all’interno della Chiesa, è stato chiesto al parroco di Torre di sottoscrivere il Decreto.

Voglia il Signore concedere a tutta la nostra Famiglia religiosa la grazia dell’unità e della comunione e ad ogni suora il dono di crescere nel senso di appartenenza e nella corresponsabilità, criteri evangelici che possono rendere efficace e bella, oggi e per il futuro, la nostra vita di Poverelle.