Sicilia – MAZARA DEL VALLO e MARSALA (TP)

Mazara è una cittadina di circa 45.000 abitanti che si affaccia sul mar Mediterraneo; la sua risorsa principale è la pesca, a cui si aggiunge la coltivazione di viti, ortaggi, agrumi e olivi. Nella cittadina è presente una forte concentrazione di emigrati tunisini, soprattutto nella parte storica della città chiamata Casba. La parrocchia di Santa Rosalia è situata in un quartiere periferico, recentemente in continua espansione, considerato di bassa reputazione, tanto da essere chiamato in senso dispregiativo: “la Corea”. In questo contesto sono presenti, concentrate in alcune zone, le problematiche di famiglie irregolari, mariti agli arresti domiciliari o in carcere. La parrocchia è arricchita da un discreto numero di famiglie che fanno un buon cammino di fede e operano in diversi settori.

Marsala: il territorio parrocchiale di S. Maria delle Grazie al Puleo  è molto esteso: comprende 12 contrade con circa 6.000 abitanti. È una zona prettamente rurale. Vi si coltivano ortaggi, viti, ulivi. I problemi del territorio sono legati principalmente al lavoro precario per cui molti giovani e famiglie si trovano nella necessità di emigrare. Una situazione emergente è la solitudine degli anziani che restano in casa, accuditi da persone straniere. Altra realtà che chiede attenzione è la presenza nel territorio di molti ammalati, anche giovani.

La comunità di Mazara apre il 29 agosto 2004e  dal 2008, diviene sede anche per le suore che operano a Marsala.

Le Poverelle sono presenti a Marsala dal…. come servizio alla pastorale, nella catechesi e nella visita ai malati e anziani nelle case

Nel 2008, con la chiusura della comunità a Marsala, due suore della comunità si spostano nella parrocchia di S. Maria delle Grazie al Puleo a Marsala per alcuni giorni alla settimana, per il servizio agli anziani nelle famiglie, per la formazione della Caritas parrocchiale e per il servizio ai giovani del territorio; le altre operano in Mazara, in particolare nella parrocchia di S. Rosalia.

La comunità risiede al secondo piano della casa appartenente alla Parrocchia; negli altri piani della casa si svolgono le attività parrocchiali. Le suore offrono un servizio pastorale nella chiesa locale, in particolare con la presenza di una suora nella Caritas come vice-direttore, con l’animazione pastorale nella parrocchia e nel territorio attraverso attività di catechesi e la formazione dei catechisti; con l’insegnamento della religione nelle scuole. Con la diminuzione delle ore di insegnamento nella scuola e di presenza alla Caritas, le suore prestano servizio maggiormente sul territorio, in aiuto alle giovani famiglie tunisine emigrate da poco in Italia.

Visita “virtuale” delle nostre comunità

Seleziona dal menù sottostante la comunità che vuoi visitare e clicca su VAI per visualizzare la pagina collegata!