Marche – SENIGALLIA (AN)

Senigallia è una cittadina che si estende lungo la costa Adriatica, in provincia di Ancona. Conta più di 40.000 abitanti, il cui numero si moltiplica nel periodo estivo con l’arrivo di turisti. L’economia è legata per lo più al settore terziario del turismo e ancora alle piccole e medie industrie (scarpe, marmi, ecc.). Vi è un continuo affluire di immigrati in cerca di lavoro e di sistemazione.

La Diocesi di Senigallia conta circa 50 parrocchie. La Caritas è una realtà molto vivace e attiva, capace di animazione e di creare una rete efficace di solidarietà a favore di chi fa più fatica.

La presenza delle Poverelle a Senigallia, risale al 1932 con una comunità  al “Portone” e con servizio presso la casa natale di Papa Pio IX, denominata Palazzo Mastai. Le Poverelle vi rimasero fino al 1995.

Nel 1942 inizia il servizio della colonia estiva sul “lungomare” per l’accoglienza di bambini orfani, in particolare provenienti dall’ENAOLI. Furono inizi segnati dalle vicende dolorose e, insieme ricche di solidarietà donata e ricevuta, legate alla guerra e al dopoguerra. Oltre l’accoglienza degli orfani, la casa è sempre stata disponibile anche per le iniziative pastorali della Diocesi e dei dirigenti di Azione Cattolica. Nel dicembre 1951 trovano ospitalità circa 50 ragazzi sfollati del Polesine, a causa dell’alluvione e vi rimangono fino a maggio 1952. Con l’avvicendarsi dei bisogni, ambienti e presenza delle suore si trasformano.

Dal 1995, dopo il ritiro delle suore dal “Portone”, è questa la sola comunità di Poverelle; suo servizio è l’accoglienza di alcune sorelle anziane e bisognose di assistenza e, nel periodo estivo, di suore, gruppi e persone che chiedono per un tempo di vacanza o per cure marine.

Attigua alla casa – un edificio a tre piani –  vi è  una villetta che fino a qualche anno fa, in comodato con la Caritas, era utilizzata per l’accoglienza delle giovani che intraprendono l’AVS; ora accoglie nei mesi estivi persone o gruppi che trascorrono qui le loro vacanze. Sul terreno attiguo alla casa denominato “Pineta”, alcuni ambienti del condominio vengono utilizzati per ospitare gruppi provenienti da alcuni servizi dell’Istituto.

Il principale servizio attualmente svolto dalla comunità è la cura e l’assistenza di sorelle anziane e ammalate. Durante il periodo estivo accoglie un buon numero di suore per un momento di riposo e la cura estiva, così come gruppi di ospiti presenti nelle varie strutture della Congregazione.

Durante l’anno, la casa è aperta anche all’ospitalità di iniziative parrocchiale e diocesane.

Una suora della comunità presta il suo servizio all’interno della Caritas diocesana.

Visita “virtuale” delle nostre comunità

Seleziona dal menù sottostante la comunità che vuoi visitare e clicca su VAI per visualizzare la pagina collegata!