Lombardia – BERGAMO CASA S. MARIA DEL BOSCO (BG)

Il Nuovo Albergo Popolare (NAP) si trova vicino al Villaggio Teresa Gabrieli, in zona Malpensata, appena fuori dell’autostrada di Bergamo ed è di proprietà del Comune.

La casa si snoda su un edificio a forma di E e consta di tre piani. L’opera è gestita dall’Associazione Bonomelli (che si ispira a don Bepo Vavassori fondatore del Patronato S.Vincenzo) attraverso uno specifico Consiglio Direttivo.

L’Ente ha una convenzione e collabora attivamente con il Comune di Bergamo, promuovendo un servizio che non si limita all’assistenza, ma punta al recupero degli ospiti e al loro reinserimento sociale.

La presenza delle Suore delle Poverelle all’Albergo popolare di Bergamo risale al 1956, con un’interruzione dal 1971 al 1978. Nel 1984 l’aumentare del numero degli extracomunitari portò ad una situazione di sovraffollamento quindi ad un conseguente ripensamento dei criteri d’ammissione nella struttura e ad una diversa impostazione del servizio, affinché si puntasse di più sull’attività di recupero e di risocializzazione. Negli anni ’90 si realizza il cambiamento radicale del servizio: da semplice mensa e dormitorio pubblico a struttura che accoglie e accompagna la persona in disagio grave, con l’offerta di opportunità di cambiamento personale e di riscatto da situazioni di vita molto problematiche e complesse con la formulazione di progetti in cui si privilegiano attività di risocializzazione e di promozione integrale della persona.

L’Opera è convenzionata con vari enti pubblici socio-sanitari che consentono, in un lavoro a rete, di utilizzare, il più possibile, le risorse del territorio e di creare delle opportunità di autonomia. La presenza delle suore  si è andata sempre più caratterizzando per questo tipo di promozione dell’uomo.

Il servizio si propone di accogliere persone in grave emarginazione, che vivono in condizioni di esclusione sociale. La struttura è organizzata in diversi gruppi residenziali, che corrispondono a differenti aree di intervento e di tipologie di utenti. Il N.A.P. è attento a promuovere il “lavoro di rete” tra Enti pubblici ed ecclesiali e di Volontariato, in modo da favorire l’utilizzo delle molte risorse del territorio e di creare opportunità di autonomia. La comunità delle Suore è a servizio dell’opera, e collabora con la Direzione nel privilegiare l’attenzione e la promozione umana.

Visita “virtuale” delle nostre comunità

Seleziona dal menù sottostante la comunità che vuoi visitare e clicca su VAI per visualizzare la pagina collegata!